Wintech Logo

Delphi&Dintorni
Sito Web
Newsgroup
Link
D&D Newsletter
D&D Online
Articoli
 
Libri
Delphi
C++
Libri in Inglese
Marco Cantù

 

Mastering Borland Delphi 2005
md2005cover
Compratelo su:
Amazon US - Amazon UK


spirit of delphi
marcocantu.com
International Area

Corsi Delphi
Wintech Italia offre i corsi di Marco Cantù, a Piacenza o presso la vostra ditta

Newsgroups

Marco's newsgroup
I newsgroups in italiano per discussioni su Delphi. Aperti a tutti nell'area libero


.

Delphi&Dintorni
La newsletter italiana dei programmatori Delphi


Delphi&Dintorni #33 - 14 Giugno 1999


Un accordo Borland Microsoft, notizie su Delphi 5, seminario Delphi+Web, e D&D Online... nell'attesa ovviamente che Delphi 5 venga rilasciato!

Sommario

  1. Delphi+Internet Workshop di Luglio
  2. Accordo Storico Inprise-Microsoft
  3. D&D Online
  4. Notizie Delphi 5
  5. Iniziative ISS Borland
  6. Newsgroup Italiano

calendario Delphi Workshop: Web e Internet

Si svolgerà a Piacenza il 7, 8 e 9 luglio 1999 un workshop sullo sviluppo per il Web con Delphi seguito da una giornata di domande e risposte (Jam Session).

Nei due giorni si discute di sviluppo di applicazioni per il Web (e Internet in geenrale) con Delphi. L'attenzione prevalente sarà per la piattaforma Win32 / IIS di Microsoft. Si parlerà di ISAPI, WebBroker, ASP, collegamento con MTS, DHTML, ActiveX, XML, componenti HtmlProducer di Delphi e molto altro.

La parte tecnologica verrà tenuta da Christian Gross in lingua inglese, la parte Delphi da Marco Cantù. Christian Gross è un esperto di Internet, oratore alla Software Development Conference, a conferenze Microsoft e Borland. Ascoltarlo in Italia non è certamente frequente: si tratta di un'occasione da non perdere!

Seguite questo link per ulteriori informazioni e iscrizioni. Le iscrizioni si chiudono il 30 giugno, ma i posti sono limitati, per cui iscrivetevi al più presto.


inprise Accordo Storico Inprise-Microsoft

Negli scorsi giorni è stato annunciato ufficialmente da Inprise/Borland un accordo del tutto inatteso, e su cui ci sono già stati molti commenti.

L'annuncio

Prima vi riassumo la notizia:

  • Inprise si impegna a rafforzare nei propri tool il supporto per Windows 2000, comprese le tecnologie COM+ Windows DNA.
  • Inprise riceve in licenza l'ultima versione delle Microsoft Foundation Classes (MFC), da includere in Borland C++Builder.
  • Microsoft da in licenza a Inprise l'ultima versione dell'SDK di Windows, comprensiva di tutte el più recenti API. L'accordo prevede che questo accordo di licenza continui per il futuro.
  • Microsoft acquista da Inprise il diritto di usare alcuni brevetti e porta a termine alcune dispute esistenti su brevetti tra le società versando 100 milioni di dollari.
  • Microsoft acquista 25 milioni di azioni "risparmio" Inprise (pari al 10 percento della società). Queste azioni (che ho chiamato io "risparmio", il termine è "preferred") non danno diritto al voto in assemblea.

I commenti

Io ho raccolto una serie di commenti miei e di altri, che vi propongo in ordine sparso... è ancora troppo presto per avere una visione completa dell'impatto di questo accordo:

  • Dopo un periodo di eccessivo appiattimento su CORBA e Java, Borland torna a puntare anche sulla piattaforma Windows, ovvero Delphi e C++Builder. Questo passaggio segna l'arrivo della nuova dirigenza: il precedente CEO (Del Yocam) sembra fosse contrario all'accordo con Microsoft (è quanto ha dichiarato ufficialmente il nuovo CEO Dale Fuller, indicando in questa una delle cause dell'abbandono di Yocam). Certamente dare più spazio a Windows significa anche riconoscere il ruolo fondamentale che oggi Delphi ha per Borland, in termini di fatturato.
  • La spinta verso Windows non significa abbandonare CORBA, anzi, è recentissimo un nuovo accordo con Sun per la distribuzione dell'Inprise Application Server su Solaris. Microsoft non ha alcun potere di veto nelle scelte per altre piattaforme di Borland, che continua a dirsi interessata (anche se in modo geenrico) al mondo Linux e altri sistemi operativi. Certo che forse l'accordo con Microsoft potrebbe in futuro portare movimenti sul fronte CE (una piattaforma che sta in parte cambiando). Ma queste sono solo mie speculazioni.
  • Effetto immediato: l'azione e' salita di un dollaro e mezzo, circa il 50% del suo valore in un giorno, anche se poi ha perso in parte nei giorni successivi, guadagnado comunque ben oltre il 30%.
  • Microsoft aveva annunciato alcune settimane fa l'intenzione di tornare ad investire pesantemente sui tool di sviluppo per Windows, in modo da frenare in questo modo l'avanzata di Linux e altri sistemi operativi. Certamente i contatti con Inprise erano precedenti, ma io sinceramente vedo le due cose molto legate. Microsoft è in difficoltà su molti fronti, ed ha bisogno di amici e di spingere la piattaforma Windows con tutte le sue forze, coinvolgendo anche le terze parti come Borland.
  • Inprise stava già investendo e assumendo, ora i nuovi soldi disponibili sembrano acentuare questa direzione.
  • Tra i brevetti software sembra possano essere inclusi l'uso dei tabsheet e il collegamento tra le celle di queste pagine (originari in QuattroPro e poi copiati in Excel).
  • Infine vi ricordo che la "pace" tra Microsoft e Borland dura ormai da più di un anno, con accordi iniziati con la soluzione extra-giudiziaria della causa per la sottrazione di personale. Non per niente alla conferenza Borland dello scorso anno una cena era sponsorizzata da Microsoft (forse quest'anno a quella cena ci sarà anche il dolce...).
  • In conclusione, se non si era capito, io sono decisamente soddisfatto di questo accordo, che fa rimettere nel cassatto i "coccodrilli" di chi già piangeva per la scomparsa di Borland, e rende la società di Scotts Valley un partner più ragionevole anche per grosse società. Oltre all'iniziazione di denaro, un'iniezione di fiducia. Soprattutto per Delphi!

Commenti di Altri (in Inglese)

Ecco alcuni commenti di altre persone, che ho lasciato in lingua originale...

  • Il commento di Bob Swart: "Personally, I think this is good news for Inprise/Borland, very good news for Delphi (especially for future Delphi 5 customers), a bit less for C++Builder (personally, I don't like MFC that much), and I'm not sure about JBuilder, but it looks like some Java technology will "move" from JBuilder to Visual J++ (or at least I think/expect so). All in all, I see more positive than negative results (a possible negative point might be the increasing influence Microsoft gets on Inprise/Borland). Time will tell for sure..."
  • Un commento di David Intersimone: "One of the magazines (I forget which one) a month or so ago listed us on a list of companies that would not see the new millenium - well with the $'s from Microsoft, we will last well past the millenium building next generations of Delphi, C++Builder, JBuilder, internet application servers, corba servers, com servers, linux shared objects, thin, thick and fit clients, etc. Ain't it cool?"
  • Alcuni commenti di Charlie Calvert: "First off, this deal has little to no impact on Delphi R&D. There is some chance that we will get a little more information from MS as a result of this deal, but otherwise there is no connection between the deal and Delphi R&D. We have always tried to support Microsoft technologies in Delphi, and we will continue to do so. Hopefully this deal will make it easier for us to get information from MS, but there is no other impact on the team or on our future plans for Delphi. We are not changing any plans for R&D as a result of this deal, other than perhaps adding more engineers since we have more money. If we were planning on supporting other platforms than Windows, then we are still planning to do that. For instance, we have announced that JBuilder will run on Solaris. We are still going to have a JBuilder for Solaris. This deal with Microsoft is not changing our plans for other platforms in any way. In general, it is good if Microsoft and Borland get along. I know some people don't like Microsoft tools, but I am not one of those people. I am happy to work with Microsoft so that we can make our tools better. Delphi is a Windows based tool, so if we have better support for Windows, then Delphi is better. JBuilder is not a Windows based tool, and so it has a different agenda. There is nothing in this deal with Microsoft that will affect the way we work with JBuilder. JBuilder will continue to be a Java based tool which supports the Java VM, not some Microsoft agenda. In short, this deal with Microsoft aids us in many ways, and does us no harm. Microsoft will not end up dictating anything that we do here at Borland. If you knew Dale Fuller at all, you would realize that there is no way anything like that is going to happen. We are a separate company from Microsoft, and will remain independant from them in every sense."
  • Eccone un altro, sempre di Charlie Calvert: "We are not giving them source code, we are not forced to restrain from supporting non-Microsoft APIs and we are not explaing any coding techniquest to them. I think we did say that we would try to conform to the rules of Windows programming, so maybe we will change some code in our Windows products to make us better Windows citizens, but that is a good thing, has no bad implications, is something we have always tried to do, and generally will make our Windows products better and easier to use. Microsoft has agreed to make it easier for us to get the information we need to build tools that conform to Windows standards, and since we have always saught that information, this is a win for us."
  • E infine John Kaster: "MS wanted to ensure that Borland continues to support the Windows platform the way we currently do, because they are aware of our cross-platform efforts and know that we currently provide excellent support for Windows. This makes Delphi and C++ Builder support for Windows that much better, and helps reassure our customers that we will continue to provide excellent development tools for the Windows platform, including Windows 2000. Simple as that. FUD about us dropping plans to support Linux or other x-platform strategies is, well, ludicrous. This actually allows us to devote more of our existing resources to cross-platform work, because we have additional funding for our Windows development efforts."

dedonline D&D Online

E' attivo il nuovo newsgroup di supporto tecnico indipendente e di alta qualità Delphi&Dintorni Online, e si sta attivando anche la parte web del servizio, che ospiterà articoli, notizie e tip. L'abbonamento annuale all'intero servizio è di 400.000 lire. Il modulo di iscrizione è già disponibile online.

Delphi&Dintorni Online è gratuito per tutti gli abbonati a Delphi&Dintorni Professional.


athena Notizie Delphi 5

Sono state diffuse le prime notizie ufficiali e ufficiose relative a Delphi 5. Ecco una breve sintesi delle novità più salienti descritte da persone che hanno assitito a presentazioni. Potrebbero anche aver preso un abboglio, non tutte le notizie sono confermate, quindi potrebbe rivelarsi false:

  • Si parla di un'opzione per salvere i file DFM come testo.
  • L'IDE è simile a Delphi 4, ma c'è una toolbar extra per salvare lo stato delle finestre del desktop. Si può definire anche un desktop per il debugging.
  • Le properità Color nell'Object Inspector mostra i colori effettivi.
  • L'Object Inspector aveva scritto "2 Hidden", poi "None hidden", come se fosse possibile nascondere alcune proprietà.
  • Sono stati dimostrati i nuovi componenti ADO che saranno in Delphi 5 Enterprise. John Kaster ha confermato che ADO usa MDAC 2, distribuibile gratuitamente e che questo supporto non richiede il BDE, così cmoe non lo richiedono i nuovi componenti Interbase Express.
  • E' stato mostrato un programma in cui una data grid veniva salvata come file XML.
  • Ancora John Kaster: MIDAS avrà supporto per HTTP/HTTPS come meccanismo di trasporto. Questo rendere possibile l'uso di MIDAS attraverso un firewall.
  • La versione C/S si chiamerà Enterprise.
  • Non è stata ancora indicata una data di rilascio, solo che Delphi 5 non verrà rilasciato fino a quando la qualità sarà buona.
  • Si parla della disponibilità dei sorgenti per il Decision Cube.

    Come già detto prima vi ricordo che queste sono notizie raccolte sui newsgroup di Borland, solo in parte confermate (vedere riferimenti a frasi di John Kaster, che lavora per Borland Developer's Relations). Alcune delle notizie possono rivelarsi infondate.


    borsa Iniziative ISS Borland

    Corba Tour

    Il 24 e 25 Giugno avrÓ luogo a Roma il secondo appuntamento con il Corba e Java Distributed Enterprise Solutions Tour. Dettagli e iscrizioni alla pagina http://www.borland.it/Eventi/corbatour.htm.

    Borland Day - Vicenza

    Inprise e Media Direct organizzano una presentazione di Jbuilder 3 e dei Tool di svilupppo Borland a Vicenza, Martedi 29 Giugno 1999, ore 14.00. I partecipanti riceveranno la versione trial di JBuilder 3. Iscrizione alla pagina http://www.inprise.it/Eventi/BDay_vicenza.htm.


    giornali Newsgroup Italiano

    Per leggere le regole di funzionamento e gli indirizzi dei newsgroup gratuiti di Marco Cantù collegatevi a http://www.marcocantu.com/ita/newsgroup.htm. Per avere il supporto tecnico offerto da Marco e il Team di supporto sui newsgroup riservati, abbonatevi a Delphi&Dintorni Online. Non mandate domande tecniche a Marco, purtroppo non ha il tempo di rispondere, se non nel newsgroup riservato ;-).

  • Copyright Marco Cantù, Wintech Italia Srl 1995-2014